Gennaio, il mese della ripartenza

Tempo di lettura 4 minuti

Gennaio, il mese della ripartenza, del grande freddo, ma anche quello che apre le porte alla primavera e alla rinascita della natura.

Ciao amici 🙂

Per noi bambini un’altra data che ci piace molto è il 6 gennaio. Ovviamente perchè, dopo i doni di Natale, arriva anche la calza della befana!

La tradizione vuole che si appenda al camino una calza vuota così la befana, la vecchina che vien di notte con le scarpe tutte rotte, solcando i cieli con la sua scopa potrà riempire le calze lasciate dai bambini bravi e buoni con dolci e doni, e le calze dei bimbi monelli, divertendosi, le riempirà con il carbone;)

Se volete ascoltare una canzoncina sulla befana ne ho trovata una carina, vi lascio il link: https://www.youtube.com/watch?v=e5PQVAHFYhA

Ora vi riporto qualche informazione su gennaio!

Il nome “gennaio” deriva da una divinità romana, Giano (Ianus in latino). rappresentato spesso con due volti perchè era per gli antichi romani il Dio dei nuovi inizi e di ogni forma di passaggio.

Un volto guarda al passato, l’altro al futuro: proprio come ogni persona che arriva al nuovo anno, attraversando simbolicamente la porta che da dicembre porta a un gennaio ricco di novità.

In questo mese ci sono due aspetti curiosi, uno è il “Blue Monday” che generalmente cade il terzo lunedì del mese ed è considerato il giorno più triste dell’anno. Non si è mai trovata una spiegazione scientifica a questa credenza, ma si pensa che sia l’effetto post feste natalizie.

Voi cosa ne Pensate?

L’altra curiosità riguarda ultimi tre giorni del mese ed è nota come “i giorni della merla”, considerati per molti come i giorni più freddi dell’anno! Su questi tre giorni ci sono varie versioni ma tutte hanno in comune i simpatici volatili: i merli.

Una di queste versioni narra che i merli un tempo erano bianchi, ma in un rigido inverno cambiò tutto. Il gelo era talmente tanto che un merlo decise di nascondersi dentro un camino per cercare di sopravvivere al gelo e vi rimase per tre giorni, uscendo fuori completamente nero a causa della fuliggine. Quei tre giorni erano proprio quelli che concludevano gennaio, dal 29 al 31, e d’allora quei giorni finirono per essere definiti “giorni della merla”. Inoltre, tradizione vuole anche che, ai giorni di fine gennaio particolarmente freddi, corrisponda una primavera “anticipata” o comunque mite.

Secondo l’Almanacco del Contadino, i nativi americani, che vivevano nell’area attualmente occupata dagli Stati Uniti settentrionali e orientali, tenevano traccia delle stagioni attribuendo un nome caratteristico a ogni luna piena ricorrente.

La luna piena di gennaio venne chiamata Luna del Lupo perché sorgeva quando i lupi ululavano fuori dai villaggi dei nativi americani.

Per chi è interessato le fasi lunari di gennaio 2023 sono:

01-05 gennaio: luna crescente

6 gennaio: luna piena

7-20 gennaio: luna in fase calante

21 gennaio: luna nuova

22-28 gennaio: luna in fase crescente

29-31 gennaio: luna in fase calante

I segni zodiacali che appartengono al mese di gennaio sono: il Capricorno (dal22 dicembre al 20 gennaio) e l’Acquario (21 gennaio al 19 febbraio).

Gennaio è un mese tutto invernale e la pietra dedicata a questo mese è il granato; l’inverno è associato a notti lunghe e buie e strade innevate. Forse è per questo che il granato è stato scelto come pietra di gennaio: un minerale brillante, dal colore del sole al tramonto. La pietra è infatti principalmente presentata in varie tonalità di rosso.

Per quanto riguarda le giornate mondiali/internazionali nel mese di gennaio vi segnalo:

21 GENNAIO

Giornata nazionale dell'apprezzamento dello scoiattolo

Questa è giornata dedicata agli scoiattoli, ed è nata nel 2001 da un’idea di Christy Hargrove, specialista statunitense nel campo della riabilitazione di specie selvatiche, Christy Hargrove ha voluto dedicare questa giornata per sensibilizzare e incoraggiare atteggiamenti gentili nei confronti di questi simpatici roditori dalla coda folta.

31 GENNAIO

Giornata internazionale della zebra

La zebra è uno dei mammiferi a più alto rischio d’estinzione a causa della perdita di habitat e della interferenza dell’uomo.

Prima di salutarvi vi posto qualche foto delle bellissime zebre e del grazioso scoiattolo che ha fatto mia mamma 🙂

Ciao a presto!

Novembre, dall’estate di San Martino ai tramonti rosso vivo

Novembre deriva dal nome latino novem, “nove”, perché nell’antico calendario romano l’anno cominciava col mese di marzo e novembre era il nono mese, mentre nel calendario attuale novembre è undicesimo e penultimo mese dell’anno!

A novembre l’autunno entra nel vivo, gli alberi ormai stanno perdendo le foglie e il clima inizia a rinfrescarsi lasciandosi alle spalle la calda estate.

I contadini hanno raccolto gli ultimi frutti della terra, la vendemmia è finita da un pezzo e il vino bolle nei tini. È tempo delle noci, delle olive, delle zucche, delle verze invernali e al sud Italia sono orami maturi i primi mandarini.

Per quanto riguarda i fiori, il simbolo di novembre è il crisantemo, in tutto il mondo è simbolo di gioia, festa e vitalità; ne esistono centinaia di varietà e sono coloratissimi.

Questi fiori vengono utilizzati in gran parte dell’Asia per i matrimoni e per le celebrazioni più importanti in gran parte dell’Europa centrale, invece solo in Italia gli viene attribuito un significato “negativo” solo perchè hanno avuto la “sfortuna” di sbocciare nei mesi di ottobre e novembre, vicino alla festività dei morti.

Tre/quattro giorni prima dell’11 novembre le giornate hanno un tepore quasi estivo e questo periodo viene chiamato estate di San Martino.

LA CONOSCETE LA LEGGENDA DI SAN MARTINO?

La leggenda di San Martino narra di un giovane soldato, un cavaliere della guardia imperiale, di nome Martino che, durante un brutto temporale in una fredda giornata di novembre, nel corso della ronda, incontrò un mendicante, vestito di pochi stracci che tremava per il freddo.

Martino sfoderò la spada, tagliò in due il suo mantello e ne donò una parte al mendicante così che potesse coprirsi e riscaldarsi. Proseguì poi la ronda infreddolito ma felice di aver aiutato un bisognoso.

All’improvviso la pioggia cessò, il cielo si rischiarì e durante la notte Gesù gli apparve in sogno dicendo di essere lui quell’uomo che aveva aiutato. Al risveglio, Martino trovò il mantello intatto e decise di convertirsi al cristianesimo, lasciò così l’esercito e diventò vescovo.

Legata all’estate di San Martino c’e una tradizione contadina: si aprono le botti per assaggiare il vino novello, un’usanza descritta anche in una famosa poesia di Carducci, intitolata proprio San Martino.

In molti borghi del Nord e del Centro Italia l’11 novembre si festeggia con sagre e feste di paese dedicate al consumo di prodotti autunnali, come la zucca.

Le fasi lunari di novembre 2022 sono:

01-07 novembre: luna crescente

8 novembre: luna piena

9-22 novembre: luna in fase calante

23 novembre: luna nuova

24-30 novembre: luna in fase crescente

Per i nati nel mese di novembre i segni zodiacali appartenenti a questo mese sono: lo Scorpione (dal 22/10 al 22/11) e il Sagittario (dal 23/11 al 21/12).

Il topazio è la pietra semipreziosa legata al mese di novembre; simboleggia l’amicizia e si trova in molti colori ma la versione giallo arancione è la pietra natale tradizionale per questo mese.

Per quanto riguarda le giornate mondiali/internazionali nel mese di novembre vi annuncio:

29 NOVEMBRE

Giornata Internazionale del Giaguaro | International Jaguar Day

Il Giaguaro (Panthera onca) è il felino più grande dell’America Latina, una creatura meravigliosa purtroppo in via d’estinzione la cui conservazione è in serio pericolo, minacciato da bracconaggio, deforestazione e incendi.

Prima di salutarvi vi posto qualche foto sul mese di novembre.

Ciao, ci sentiamo presto!

Ottobre è bello ma tieni pronto l’ombrello

Sapete questo è il mio mese: sono nata ad ottobre e proprio quest’anno compio gli anni a due cifre: 10 anni! 😀

Uno dei motivi principali per cui Ottobre è amato da tanti è la trasformazione dei paesaggi in una tavolozza di colori autunnali. Gli alberi si tingono di sfumature di rosso, arancione e giallo, creando un panorama mozzafiato in molte parti del mondo. Le passeggiate nei parchi o nelle campagne diventano un’esperienza visiva straordinaria.

Nel mese di ottobre c’è la seconda fase della vendemmia: la pigiatura dell’uva, quel divertente momento dove i bambini e le mamme pigiano con i piedi gli acini.

Per chi è interessato le fasi lunari del mese di ottobre sono:

01-08 ottobre: luna crescente

9 ottobre: luna piena

10-24 ottobre: luna in fase calante

25 ottobre: luna nuova

26-31 ottobre: luna in fase crescente

Passando dalla montagna al mare troviamo che le spiagge ormai sono deserte ma i week-end si popolano di persone che passeggiano sul lungomare. A ottobre ci sono giornate tiepide e soleggiate che permettono di passare il pomeriggio in tranquillità e relax in riva al mare anche se il costume ormai è nell’armadio 😉

A volte capita che la mamma mi porta a fare i compiti in spiaggia così approfittiamo delle ultime belle giornate per stare all’aria aperta.

Il mese di ottobre si chiude con la festa di Halloween, una festa che si festeggia oramai ovunque nel mondo e che negli ultimi anni è arrivata anche in Italia. Questa ricorrenza è un modo per ricordare le persone che non sono più con noi.

Per noi bambini è un periodo molto divertente! Andiamo in giro chiedendo “dolcetto o scherzetto”? Assieme alla famiglia e con gli amici ci si diverte a intagliare la lanterna di Jack (che è la tradizionale lanterna di zucca legata alla leggenda irlandese di Stingy Jack, un fabbro ubriacone che fa un patto con il Diavolo e a causa di questo patto è condannato a vagare per la Terra con solo una zucca scavata per illuminare la sua strada) e ci trucchiamo per apparire mostruosi ma divertenti.

Anche io mi travesto e mi trucco in modo spaventoso (che bello vederci tra noi tutti travestiti da strega, vampiro, teschio, zombie, scheletro e spettro!) e poi vado lungo le vie suonando al campanello delle case sperando in un dolcetto piuttosto che in uno scherzetto.

I negozi hanno le vetrine allestite a tema e molti mettono a disposizione caramelle e dolcetti per tutti i bambini che entrando esclamano:

DOLCETTO O SCHERZETTO?

Anche i giardini delle case, compreso il mio, sono addobbati a tema di Halloween. Mostri, zucche intagliate, scheletri, fantasmini e finte ragnatele regnano sovrani in questa giornata ;D

Concludo con il proporvi le giornate mondiali/internazionali di questo mese:

4 OTTOBRE

Giornata Mondiale degli Animali 

La Giornata Mondiale degli Animali è un’occasione speciale per celebrare il nostro amore e rispetto verso gli animali, compiendo azioni speciali per evidenziare la loro importanza nel mondo.

Le vite degli animali sono profondamente influenzate dalle azioni di noi individui, imprese e nazioni perciò tocca a noi piccoli portare avanti con impegno queste giornate importanti.

9 OTTOBRE

Giornata mondiale degli uccelli migratori 

Ogni migrazione prevede sia un viaggio di andata che uno di ritorno e così mentre la seconda settimana di maggio si festeggia la migrazione primaverile, il 9 ottobre si celebrerà quella autunnale.

Gli uccelli migratori sono sempre più minacciati dai cambiamenti climatici, ogni anno ci sono tantissime iniziative organizzate in tutto il mondo dedicate ai migratori alati, come: mostre, laboratori didattici e uscite di birdwatching.

Vi posto questo piccolo video, fa riflettere su come un piccolo uccello canoro viene attirato nei pericoli della città da luci intense. Le minacce che deve affrontare sono comuni per gli uccelli migratori che cercano di navigare negli ambienti urbani.

23 OTTOBRE

Giornata Internazionale del Leopardo delle Nevi 

Tutti i paesi del mondo sono impegnati più che mai per salvare questo leopardo in via di estinzione, la riduzione degli habitat e il bracconaggio, continuano a minacciare i pochi leopardi delle nevi rimasti. 🙁

Ora vi posto qualche foto dedicato al mese di ottobre

Ciao, ci sentiamo presto!

it_ITItalian